Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

MODALITA’ DI RIENTRO IN ITALIA DA THAILANDIA, CAMBOGIA E LAOS

L’Ordinanza del Ministero della Salute entrata in vigore il 16 maggio 2021 ha modificato i requisiti per l’ingresso in Italia. E’ ora necessario, prima del viaggio:

– Effettuare un tampone, molecolare o antigenico, nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia. La certificazione di negativita’ al COVID19 e’ un pre-requisito per l’imbarco in aeroporto.
– Compilare il Passenger Locator Form (PLF), un’autodichiarazione digitale che sostituisce quella cartacea. Il PLF si può compilare accedendo a questo link, che contiene anche le istruzioni per la compilazione:
https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5411&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto&tab=10
L’ordinanza stabilisce, solo per chi ha impedimenti tecnologici, la possibilità di continuare ad usare il modello di autodichiarazione in cartaceo, che è disponibile qui.

All’arrivo in Italia e’ necessario:
– Trascorrere un periodo di quarantena (c.d. “isolamento fiduciario”) di 10 giorni dall’ingresso in Italia.
– Effettuare un nuovo tampone al termine dei 10 giorni di quarantena. Il tampone puo’ essere prenotato sul sito di ciascuna ASL ed anche presso alcuni ospedali (per maggiori informazioni clicca qui: http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=244).

Queste disposizioni si applicano anche se gli interessati sono vaccinati. E’ disponibile, sia per i cittadini italiani che per i cittadini stranieri, un questionario interattivo curato dall’Unita’ di Crisi, a questo link: https://infocovid.viaggiaresicuri.it/