Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Aggiornamento delle modalita’ di ingresso in Italia.

Data:

26/10/2021


Aggiornamento delle modalita’ di ingresso in Italia.

L’Ordinanza del Ministero della Salute del 22 ottobre 2021 ha modificato i requisiti per l’ingresso in Italia da Thailandia, Cambogia e Laos. La nuova normativa e’ in vigore fino al 15 dicembre 2021. L’ingresso in Italia e’ possibile solo alle seguenti condizioni:

a) Esigenze lavorative
b) Assoluta urgenza
c) Esigenze di salute
d) Esigenze di studio
e) Rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza
f) Ingresso nel territorio nazionale da parte di cittadini di Stati membri dell’Unione europea, di Stati parte dell’accordo di Shengen, di Andorra, del Principato di Monaco, della Repubblica di San Marino, dello Stato della Città del Vaticano
g) ingresso nel territorio nazionale da parte di familiari delle persone fisiche di cui alla lettera f), come definiti dagli articoli 2 e 3 della direttiva 2004/38/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri
h) ingresso nel territorio nazionale da parte di cittadini di Stati terzi soggiornanti di lungo periodo ai sensi della direttiva 2003/109/CE del Consiglio, del 25 novembre 2003, relativa allo status dei cittadini di Paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo, nonché di cittadini di Stati terzi che derivano il diritto di residenza da altre disposizioni europee o dalla normativa nazionale
i) ingresso nel territorio nazionale da parte di familiari delle persone fisiche di cui alla lettera h), come definiti dagli articoli 2 e 3 della direttiva 2004/38/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004
l) ingresso nel territorio nazionale per raggiungere il domicilio, l’abitazione o la residenza di una persona di cui alle lettere f) e h), anche non convivente, con la quale vi è una comprovata e stabile relazione affettiva
m) partecipazione da parte di atleti, tecnici, giudici e commissari di gara, rappresentanti della stampa estera e accompagnatori a competizioni sportive a livello agonistico, riconosciute di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP) e regolate da specifico protocollo di sicurezza adottato dall’ente sportivo organizzatore dell’evento.

Coloro che possono fare ingresso in Italia alla luce di quanto precede, devono:

- Compilare il modulo online Passenger Locator Form (PLF), disponibile qui: https://euplf.eu/it/eudplf-it/index.html
- Effettuare un test COVID, con metodo RT/PCR o antigenico e risultato negativo, e presentarne relativa certificazione. Il test deve essere svolto nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia.
- Sottoporsi ad isolamento fiduciario per un periodo di 10 giorni dal momento dell’arrivo in Italia.
- Al termine dell’isolamento fiduciario, effettuare un nuovo test COVID con metodo RT/PCR o antigenico

Per ulteriori informazioni si prega di consultare il portale dedicato: https://infocovid.viaggiaresicuri.it/


707