Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Estensione dei visti di permanenza in Thailandia

Data:

27/07/2020


Estensione dei visti di permanenza in Thailandia

L’Immigration Bureau del Regno di Thailandia ha pubblicato un annuncio con le seguenti informazioni:

- I cittadini stranieri che si trovano in Thailandia con un visto di breve durata (visti turistici, visa on arrival e visti di transito), che hanno usufruito dell’estensione automatica concessa dalle Autorità thailandesi per i visti scaduti dopo il 26 marzo devono lasciare la Thailandia entro il 26 settembre 2020. L’Ambasciata d’Italia raccomanda di non rimandare la prenotazione del volo ai giorni immediatamente precedenti il 26 settembre in considerazione della eventuale riduzione dei voli commerciali per il rientro in Europa e un possibile aumento di prenotazioni che potrebbe comportare problemi di disponibilità di biglietti aerei.
- In relazione a un’ulteriore estensione di questo tipo di visti si segnala che sono previste eccezioni, caso per caso, solo per malattia che renda oggettivamente impossibile lasciare il Paese entro il termine stabilito. Si segnala inoltre che stante la disponibilità di voli verso l’Europa e l’assenza di impedimenti al rientro in Italia, d’intesa con le altre Ambasciate UE in questa fase non vengono rilasciate dichiarazioni consolari per l’estensione dei visti di 30 giorni.
- I cittadini stranieri che si trovano nel Paese con un visto di soggiorno di lunga durata, in regime di esenzione, devono richiedere il prima possibile, e in ogni caso entro il 26 settembre 2020, un’estensione presso il competente Ufficio Immigrazione, presentando la documentazione prevista dalla normativa thailandese in relazione a ciascuna tipologia di visto. L’Immigration raccomanda di non rimandare la richiesta di estensione ai giorni immediatamente precedenti il 26 settembre, anche per il rischio di sovraffollamento degli Uffici.
- Per quanto riguarda la notifica di residenza (cosiddetto 90 days report), si segnala che nel caso in cui l’interessato non abbia provveduto dal 26 marzo al 31 luglio 2020 a seguito della sospensione dell’obbligo disposta dalle Autorità locali per emergenza COVID, tale notifica dovrà essere presentata seguendo la procedura ordinaria dal giorno 1 agosto al 31 agosto p.v.


646