Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

DONAZIONE SCULTURA ALL'AMICIZIA ITALO-THAILANDESE

Data:

23/04/2018


DONAZIONE SCULTURA ALL'AMICIZIA ITALO-THAILANDESE

L’Ambasciata d’Italia ha donato una scultura contemporanea di bronzo alla città di Bangkok per celebrare il 150.mo Anniversario delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi.

La “Scultura all’Amicizia Italo-Thailandese” e' collocata nel parco di Lumpini, al centro della capitale thailandese, di fronte al Padiglione cinese.

La Cerimonia di inaugurazione e' stata presieduta da S.E. l’Ambasciatore d’Italia Francesco Saverio Nisio sabato 21 aprile, giorno in cui furono fondate sia Roma sia Bangkok.

L'opera e' stata disvelata alla presenza di Autorita' locali, tra cui il Vice Governatore di Bangkok e rappresentanti del Ministro degli Esteri thailandese, e dei partner che hanno reso possibile l'iniziativa. Dopo i discorsi inaugurali sono stati eseguiti dal vivio dall'orchestra della Silpakorn University i due inni nazionali e si e' tenuta la solenne cerimonia.

L'opera in bronzo di 3 metri, collocata su un basamento di marmo di 1 metro con targhe commemorative, e' stata denominata dall'artista Komsan Phetsit "Alveo" e rappresenta due imbarcazioni tipiche stilizzate - la gondola e la "e-pong" - sospese sopra sagome di edifici italiani e thailandesi riflessi su una lastra di acciaio. Il simbolismo rimanda ai noti canali di Venezia e Bangkok, tradizionali vie di comunicazione e commercio, e al patrimonio storico-architettonico lasciato dagli italiani in questa capitale tra le fine del 1800 e i primi del secolo scorso.

Il progetto e' stato lanciato dall'Ambasciata lo scorso anno, grazie al coinvolgimento di diversi attori locali.

L'idea e' nata dalla presenza in Thailandia della Fonderia artistica a cera persa "Monzart Bronze Benny Line", avviata e gestita dal connazionale Armando Benato da oltre 30 anni nella regione di Rayong.

Il finanziamento necessario e' stato acquisito grazie al sostegno di Central Group, il cui presidente ha accolto molto favorevolmente la proposta alla luce degli eccellenti rapporti con l'Italia dove il gruppo controlla La Rinascente. La stessa societa' privata si e' fatta carico dei costi organizzativi della impeccabile cerimonia di donazione allestita nel parco.

Il disegno dell'opera e' stato scelto da una commissione presieduta dall'Ambasciata sulla base delle proposte raccolte con un "concorso di idee" promosso a fine 2017 attraverso la Silpakorn University, la principale Universita' thailandese di Belle Arti, fondata dallo scultore italiano Corrado Feroci, aka Silpa Bhirasri.

L'Ambasciata ha promosso e coordinato il progetto, curando anche i necessari contatti con la Bangkok Metropolitan Administration che ha aderito con entusiasmo all'iniziativa.

"Il monumento donato alla citta' di Bangkok nel giorno della sua fondazione" - ha sottolineato l'Ambasciatore Nisio - "rappresenta un lascito concreto per gli anni a venire ed un importante momento simbolico nell'ambito di questo particolare anno celebrativo, che valorizza anche visivamente, in un luogo di grande passaggio al centro della capitale, l'importanza delle relazioni bilaterali tra l'Italia e la Thailandia. La sua realizzazione grazie ad una articolata collaborazione tra soggetti italiani e thailandesi e' la miglior prova non solo della solidita' delle relazioni storiche ma anche della ricchezza dei rapporti contemporanei".

 


480